Luxor, la città degli dei e dei grandi re

Visitare Luxor è un'esperienza indimenticabile, è un viaggio nel tempo che riporta ai maestosi tempi dei leggendari re, regine e divinità Egizie e, soprattutto, della mirabile capitale della civiltà dell’Antico Egitto.

È una città a strati: ogni centimetro ne testimonia la grandezza; ogni strato è testimone di monumenti nuovi e di maggiore bellezza e fascino.

Per esplorare Luxor in lungo e largo potrebbero non bastare due mesi. Ma se non ti puoi permettere che qualche giorno, ti proponiamo un itinerario che te la farà conoscere, un assaggio di quello che ha da offrire.

La capitale del glorioso Egitto è tagliata in due dal Nilo. Iniziando a nord-est trovi il complesso del Tempio di Karnak, che, dopo il Tempio di Angkor Wat in Cambogia, è il più grande sito religioso del mondo. Karnak fu il complesso religioso più notevole dell'antico Egitto; tutto è costruito in scala gigantesca. Dalle sue enormi colonne decorate agli obelischi, alle statue e al chiosco, il complesso di Karnak riuscirà a sorprenderti; per portarlo a termine ci sono voluti circa 2.000 anni. Hai detto due giorni, giusto? E due giorni saranno!

Scendendo verso sud, incontrerai il Museo di Luxor, e subito dopo il Tempio di Luxor. Costruito durante il Nuovo Regno sia da Amenhotep III che da Ramses II, il Tempio di Luxor fu dedicato ad Amun Ra, il Dio dei Re e il Re degli Dei. Camminare lungo il Viale delle Sfingi che un tempo collegava il Tempio di Luxor a Karnak è un’esperienza solenne, alla presenza delle gigantesche statue di Ramses II.

E oltre a visitare queste due meraviglie di giorno, vale la pena vederle anche di sera, durante gli spettacoli di suoni e luci, magari dopo una visita al mercato e una cena in uno dei molti ristoranti tradizionali di questa antica città.

Il Nilo ti sarà compagno di viaggio per tutta la visita: molti sono i marinai che lungo la Cornish El Nile ti inviteranno a salire in feluca per raggiungere l’altra sponda di questo grande fiume, per visitare l’altra parte di questa antica capitale.

Questo lato offre molte vestigia di nobili, re e regine dell’antico Egitto da vedere e visitare. Per una visione d’insieme, potrebbe essere interessante un giro in mongolfiera.

Il tuo sguardo potrà spaziare dai colossi di Memnon al grande tempio di Der Al Bahary della regina Hatshepsut, così come dalla valle delle regine, dove riposa la bellissima Nefertari, alla Valle dei re, dove il giovane e sontuoso Re Tut ti aspetta per una visita.

Anche se hai poco tempo, è d’obbligo rendere omaggio all’antico Napoleone d’Egitto, Tuthmosis III, e visitare l’abitazione di Howard Carter.

Hai detto solo due giorni? Be, questo è quello che puoi fare in due giorni. Ma per la prossima volta riservati un po’ più di tempo; Luxor è un tesoro gigantesco, il più grande museo a cielo aperto del mondo, ma svela il suo reale splendore solo a chi, per conoscerla veramente, le dedica il tempo necessario. Vedere per credere! E Luxor ti invita a vedere, sentire e vivere, oltre che, ovviamente, a “Walk Like an Egyptian”.