La gastronomia durante il Ramadan: i deliziosi peccati di un mese benedetto.

Aggiunto il mag 28, 2018

Il Ramadan è il mese benedetto del calendario islamico, il più celebrato e il più osservato.

E benché le celebrazioni siano soprattutto di natura religiosa, per gli Egiziani è anche un mese dedicato a  piaceri più terreni, quali cibi e bevande.

Gli Egiziani, come la maggior parte dei Musulmani, rompono il digiuno con alcuni datteri. I datteri sono un potente toccasana per il corpo umano, permettono ad un corpo disidratato di riprendersi grazie al loro contenuto zuccherino, che, insieme all’acqua, rifocilla e rinfresca con nuova energia e prepara lo stomaco alle gioie della tavola che seguono.

La cucina egiziana è, a suo modo, unica e per lo più ricca di piatti vegetariani.

Probabilmente non sai cosa sia il Corchorus olitorius, la nostra “Jute”. Serve per preparare una pietanza, la Molokhia, che pensavamo non esistesse al di fuori dell’Egitto. Ma ci siamo sbagliati! Viene servita anche in altri paesi medio-orientali, come il Libano, dove, invece che come zuppa, viene proposta saltata in padella, accompagnata dagli stessi ingredienti.

La Molokhia è una deliziosa e gustosissima zuppa verde, arricchita con i sapori dell’aglio e del coriandolo.

Anche il Mahshi è un autentico piatto egiziano. E’ un ripieno a base di riso, erbe, passata di pomodoro e spezie con il quale vengono farcite diverse verdure, tra cui melanzane, foglie di cavolo e foglie di vite. E’ uno dei piatti egiziani più amati.  

Dopo un lungo giorno di digiuno, anche la Fattah, un piatto a base di riso, pane secco spezzettato e carne e condita con una piccante salsa di aglio e aceto è una vera prelibatezza. Servita per lo più in ciotola, è generalmente riservata a occasioni speciali come il Ramadan. Una spolverata di prezzemolo completa il piatto.

Per l’Iftar, è consuetudine mangiare uno stufato a base di ocra e agnello o manzo, solitamente seguito da dolci, un altro dei piaceri del Ramadan.

L’ultima portata, a base di canditi e dessert, trasforma il pasto in un’esperienza indimenticabile.

Il Konafah è un dolce egiziano a base di finissima pasta fillo. La base del dolce viene mescolata al burro, farcita con un ripieno a base di noci, panna montata o entrambi e ricoperta con un altro strato di pasta.

Un’altra dolcissima delizia è la basbousa, spesso servita con noce di cocco. 

Buon Ramadan e ... buon appetito!