Una terrazza sacra per la bellissima regina

Aggiunto il dic 17, 2017

Se il regno è retto da una bellissima regina, altrettanto bello sarà il suo tempio.

Hatshepsut è forse una delle donne più raffinate dell'antico Egitto. Il regno di Hatshepsut, durato 22 anni, è considerato uno dei periodi più fiorenti dell'Egitto. Questa straordinaria regina ha realizzato delle opere incredibili, come il suo tempio funerario a Deir el-Bahri.

Dopo la morte di suo marito, Thutmose II, Hatshepsut ha governato il regno come co-reggente del piccolo Thutmose III, suo nipote e figliastro, il quale sarebbe poi diventato il sesto faraone della XVIII dinastia.

In epoca cristiana nel tempio funerario di Hatshepsut fu sistemata una comunità religiosa. Questo il motivo per cui è noto come convento o Deir.

Il sito archeologico di Deir el-Bahari si trova sulla riva occidentale del Nilo, quasi di rimpetto al Tempio di Karnak a Luxor. La prima terrazza, consacrata alla divinità di Hathor, fu scelta da Mentuhotep II come sito del suo tempio funerario e tomba.

La terrazza del tempio funerario della regina Hatshepsut, fu scoperta sotto le rovine del monastero. La terza terrazza, il santuario e il muro di cinta furono scoperti nel 1968 da una missione di archeologi polacchi, che individuarono anche un terzo tempio eretto da Thutmose III sopra e tra i due templi di epoca precedente.

Questa elegante struttura a terrazze è uno dei templi più belli d’Egitto. È decorato con rilievi scolpiti che illustrano alcuni dei più grandi eventi della vita di Hatshepsut, come il trasporto dei suoi obelischi dalle cave di Aswan al tempio di Amon, a Karnak; la nascita divina della regina e la sua incoronazione; e una grande spedizione commerciale a Punt.

Il tempio funerario di Hatshepsut era noto agli antichi egizi col nome di Djeser-Djeseru (Santo dei santi) e si dice che per la sua realizzazione siano stati necessari 15 anni di lavori.